Browsing Tag:

Pasta Fresca

    La natura in cucina/ Le mie ricette/ Pasta Fresca/ Primi/ Ricette regionali

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    I Ravioli ripieni di ragù di faraona sono perfetti per una cena o un pranzo nei giorni della Merla! La tradizione, infatti, vuole che gli ultimi tre giorni di gennaio: il 29, il 30 ed il 31 siano ricordati come i Giorni della merla per indicare uno dei periodi più freddi dell’anno.

    Volete conoscere la leggenda legata alla merla?

    “Le leggende legate ai giorni della merla sono tante ma la protagonista assoluta è sempre la merla. La versione più antica narra di quando Gennaio non aveva ancora 31 giorni ma soltanto 28. Tale mese era un burlone e scherzava sempre con una merla della quale era anche un pò invidioso per la sua bellezza e per le sue penne molto bianche. Gennaio cercava di ostacolarla in ogni modo e, quando la povera bestia usciva per cercare il cibo, il mese scatenava delle terribili bufere di vento e di neve.

    Giorni della merla da casa mia

    Giorni della merla da casa mia

    La merla, quindi, si stufò della situazione e chiese a gennaio di durare di meno. Ovviamente il mese le rispose di non poterla accontentare in quanto la sua durata era stabilita dal calendario. La merla, allora, non disse più nulla e l’anno seguente portò molto cibo nella sua tana in modo tale da restare al riparo per tutti e 28 giorni senza uscire.

    Al finire di tale tempo, la merla uscì dalla sua tana ed iniziò a prendere in giro Gennaio che si adirò talmente tanto che chiese al fratello Febbraio di prestargli 3 giorni dato che lui ne aveva 31. Il secondo mese dell’anno restò perplesso da tale richiesta ma alla fine acconsentì. Gennaio tornò quindi dalla merla e scatenò una bufera di neve che durò addirittura 3 giorni. Il povero uccello, che era uscito alla ricerca del cibo, non riuscì nemmeno a trovare la sua tana per cui, per ripararsi dalla neve, si rifugiò in un comignolo. Trascorsi quei giorni, poi, uscì da tale luogo sano e salvo ma le sue penne da bianche erano diventate nere per la fuliggine ed il fumo. Da quell’istante, quindi, la merla divenne nera e gennaio ebbe sempre 31 giorni”.

    Brrrr che freddo!! Prepariamo la pasta fresca per questi Ravioli ripieni di ragù di faraona, così stasera ci scaldiamo un pò!

    Ingredienti per 4 persone:
    Per la pasta fresca:
    200 gr di farina 00
    200 gr di farina rimacinata (di semola)
    4 uova intere
    Per il ripieno:
    un vasetto di circa 150 gr di ragù di faraona, per me Cascina San Cassiano
    1 uovo 
    200 gr di ricotta
    sale e pepe q.b.
    noce moscata q.b.
    Per il sugo:
    Passata di pomodori, home made
    olio evo
    sale e pepe q.b.
    basilico 
    qualche cucchiaio di Formaggio Gran Moravia grattuggiato
    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    In una ciotola sufficientemente larga far cadere le farine a fontana, creare un buco al centro per le uova. Sbattere dapprima con una forchetta le uova con la farina e poi con le mani amalgamare il tutto. Formare una palla con l’impasto e lasciarla riposare per circa una mezz’ora.

    Ora tocca alla nonna papera, fare prima delle sfoglie rettangolari, regolari e lisce, io le ho tenute allo step 6, mi piacciono un pò piu grosse, non troppo sottili.

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Piatti e posate Villa d’Este Home Tivoli

    Far asciugare le sfoglie per un 15 minuti circa e a questo punto cominciare a preparare il ripieno dei ravioli amalgamando delicatamente il ragù di faraona alla ricotta, lavorare bene aggiustando di sale, pepe e noce moscata.

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Piatti Villa d’Este Home Tivoli

    Disporre al centro della sfoglia dei mucchietti il ripieno, distanziati tra loro a circa 2 cm e ripiegare la sfoglia su se stessa schiacciando con le dita la sfoglia tra i mucchietti di ripieno, in modo da sigillare bene il raviolo.
    Servendovi di una rotella tagliapasta ritagliate i ravioli in quadrati omogenei e disporli su dei canovacci di cotone o lino per farli asciugare.

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

     

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e mentre si aspetta il bollore per poi cuocere i ravioli preparare il sugo di pomodoro.

    In un padellino antiaderente scaldare un filo d’olio e versare la passata di pomodoro, io ho utilizzato un barattolo di quella che ho preparato quest’estate con i miei succulenti pomodori dell’orto. Aggiustare di sale e a chi piace una macinata di pepe; far cuocere al massimo 10 minuti, aggiungere il basilico e spegnere il fuoco.
    Condire i ravioli lessati con il sugo di pomodoro ed aggiungere del formaggio grattugiato.

    Piatti Villa d’Este Home Tivoli

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Ravioli ripieni di ragù di faraona

    Piatti Villa d’Este Home Tivoli
    Buon appetito!
CONSIGLIA Verdure primaverili con uovo in camicia